Il metodo Quat

Durante la sua carriera, Craig Quat sviluppa un metodo di insegnamento basato sulla valenza neuroplastica della Giocoleria (Giocoleria funzionale) e su una pedagogia fortemente accessibile  (Giocoleria inclusiva) ponendo grande attenzione ad aspetti fin ora sottovalutati nella metodologia di questa disciplina quali:

• Tecniche di facilitazione non lineari e non verbali;

• Regolazione emotiva e motivazione della ripetizione nel tempo;

• Zona di sviluppo prossimale (vedi le ricerche di Lev Semënovič Vygotskij) e stimolazione dello stato di flusso;

• Metodi di facilitazione per l’integrazione sensoriale (Sensorial Integration Facilitation Technique, SIFT);

• Implicazioni sociali e cognitive della Giocoleria;

• Benefici e applicazioni terapeutiche della Giocoleria funzionale.

Tutti questi punti uniti insieme e miscelati in maniera armonica creano un nuovo metodo di insegnamento adattabile alle varie forme d’apprendimento.

Questo nuovo metodo risulta estremamente efficace e riesce a dare una nuova struttura capace di rendere finalmente la Giocoleria un’attività accessibile a tutti.